Muoversi è l’obiettivo numero uno in qualsiasi modo lo si faccia. Detto questo, non c’è che da sbizzarrirsi nella scelta, seguendo le nostre inclinazioni, le nostre passioni, l’età che abbiamo e i risultati che ci proponiamo di ottenere. Lo sport, praticato con buon senso ed eventualmente con qualche opportuna cautela, aiuta a prevenire il sovrappeso, migliora la salute dell’apparato cardio circolatorio e del cuore, aiuta il buon umore e combatte lo stress.

Soprattutto divertirsi. Il fatto di scegliere un’attività che ci diverta, sarà il miglior incentivo a mantenere il nostro impegno con costanza, quando gli impegni e la mancanza di tempo si faranno sentire. Non abbiamo timore di sbizzarrirci e di osare anche un po’: se siamo in buona salute non esistono limiti a quello che possiamo fare.

Muscoli che paura! Se avere un corpo tonico e in forma è un obiettivo comune a tutte, è altrettanto diffuso il timore, praticando le discipline ad alta intensità, di ritrovarsi con una muscolatura troppo sviluppata e mascolina. La preoccupazione è del tutto fuori luogo: anche utilizzando macchine e pesi, il risultato finale di un allenamento ben riuscito sarà lo sviluppo della muscolatura e la diminuzione della massa grassa. L’aumento di volume che si riscontra negli uomini non è dovuto tanto al lavoro fisico, quanto all’azione degli ormoni maschili, a cominciare dal testosterone. Dato che le donne non producono questi ormoni, se non in piccole quantità, non arriveranno mai ad avere muscoli così sviluppati da apparire mascoline.

Non ho l’età! L’organismo umano cambia con il passare del tempo ed è indispensabile esserne consapevoli. Fino ai 35 anni siamo nel pieno del vigore e della resistenza fisica, per cui possiamo dedicarci a tutti gli sport che desideriamo, dallo sci all’arrampicata, dal CrossFit alle immersioni subacquee o alla corsa, e con la frequenza e l’intensità che ci è più congeniale. Dopo i 35 e fino ai 45-50, tutto cambia. Il metabolismo rallenta, la resistenza alla fatica e le capacità di recupero diminuiscono: per garantire la sicurezza dagli infortuni e il benessere generale, è meglio cominciare a orientarsi su attività a minore impatto: le attività aerobiche come la corsa, magari alternata alla camminata veloce, la bicicletta e il nuoto sono sempre perfetti, ma possiamo cominciare a provare qualche disciplina che, oltre ad allenare il corpo, aiuti a rilassare la mente. Se ci piace ancora scatenarci, possiamo dedicarci alle diverse forme di fit-dance, dalla Zumba alla Fit barre, oppure dedicarci al Pilates o all’acquafitness. Dopo i 55 anni l’equilibrio fisico di una donna diventa ancora più delicato: l’ideale è dedicarsi allo stretching, al Pilates, o allo Gym Vascular un paio di volte a settimana, oltre a lunghe passeggiate a passo sostenuto con altrettanta frequenza.

Per dimagrire. Se lo scopo del nostro allenamento è perdere peso, l’ideale è dedicarsi a discipline aerobiche e cardio. In generale si può dire che gli allenamenti ad alta intensità sono più efficaci nel bruciare calorie rispetto a quelli a bassa intensità. Se poi vogliamo concentrare il lavoro su alcuni singoli “punti critici”, ricordiamoci che otterremo la loro tonificazione, ma non il dimagrimento localizzato. Non è possibile infatti far dimagrire la pancia, i fianchi o i glutei “da soli”: la perdita di grasso, e quindi di peso, avviene in tutto il corpo (naturalmente se seguiamo un regime ipocalorico), mentre l’allenamento è utile per rimodellare la muscolatura e questo può avvenire specificamente per le varie parti del corpo.

Per migliorare la postura. La ginnastica posturale ha il merito di far lavorare la muscolatura profonda, che di solito non si usa mai e che spesso non sappiamo neppure di possedere. Un corso mirato può aiutarci a individuare le posizioni viziate che assumiamo e manteniamo per ore durante il giorno e insegnarci a correggerle. In questo modo potremo dare sollievo anche a contratture e dolori vari, in particolare alla schiena e al collo.

Eccedere con cibi e bevande durante l’estate è un classico, ma una volta tornati alla vita di tutti i giorni è tempo di rimettersi in riga, senza farsi prendere dal malumore o dallo stress. Non c’è bisogno di grandi sacrifici, ma bisognerà pur trovare un modo per purificarsi ed eliminare le tossine accumulate durante il periodo estivo e ritornare ad un regime alimentare sano. Una corretta dieta post estate è quello che ci vuole per rimettersi in forma al più presto. Attenzione però a non passare dagli eccessi al digiuno o il metabolismo andrà in tilt!

Come ogni anno settembre è il mese dei buoni propositi. Sicuramente i progetti che riguardano l’alimentazione sono tra i più condivisi. Diete troppo drastiche o sconclusionate, iniziate e poi abbandonate dopo pochi giorni sono tra le situazioni più frequenti che si verificano soprattutto in questo periodo, in cui si cerca di recuperare velocemente dagli sgarri estivi. Innanzitutto cerca di determinare la tua esigenza principale: perdere peso? Disintossicarti? Sentirti più efficiente? Una volta individuata la necessità, un regime ad hoc è la soluzione che stai cercando. Si tratta di un obiettivo davvero alla portata di tutti, che potrai raggiungere anche con piccoli impegni quotidiani:

  • risveglia il metabolismo: alcuni alimenti riescono a stimolare il nostro organismo a perdere peso in tempi più rapidi. Qualche esempio? Il limone, lo zenzero, il caffè.
  • Controlla le porzioni: gli occhi sono i primi a dover essere saziati, quindi usa dei piatti non troppo grandi e abituati a riempirli con moderazione. Mastica con calma.
  • Scegli le bevande giuste: ciò che bevi è altrettanto importante di ciò che mangi. Ricorda che i cocktail sono un concentrato di calorie e zuccheri. L’effetto gonfiore è assicurato e, se il consumo è abituale, anche l’aumento di peso.
  • Utilizza spezie e aromi: peperoncino, curcuma, rosmarino. In questa maniera potrai limitare l’uso di condimenti più calorici (le spezie sono un concentrato di proprietà benefiche, da cui il tuo organismo potrà trarre tanti vantaggi).

Se desideri recuperare forze fisiche e mentali, per riprendere l’anno lavorativo o gli studi nel migliore dei modi, dovrai puntare su alimenti ben precisi. Eccone alcuni:

  • cereali integrali: soprattutto quelli in chicco (come orzo e farro). Grazie al loro contenuto di fibre regalano una sensazione di sazietà senza causare la tipica sonnolenza del post pranzo.
  • Cioccolato: quello fondente è un valido stimolante. Inoltre è un alimento ricco di antiossidanti, che combattono l’invecchiamento cellulare.
  • Pesce: salmone, merluzzo, alici sono fonte di sali minerali, vitamine e omega 3, componenti preziose per migliorare la memoria e la salute del cervello.
  • Acqua: spesso lavorando intensamente ci si dimentica di bere. Ricorda che le cellule del cervello lavorano meglio se sono idratate: non bere anche solo per alcune ore le rende più pigre.
  • Ultimo, ma non meno importante, riprendi la tua attività fisica preferita gradualmente oppure se non l’hai mai praticata incominica a pensarci seriamente: fare attività motoria ti aiuta ad affrontare meglio la tua vita lavorativa, a metabolizzare meglio il cibo, a bruciare e a sentirti meglio psicologicamente. BUON INIZIO!

Allenarsi di sera può far avanzare il nostro orologio biologico, farlo di pomeriggio sposta indietro le nostre lancette interne, diversamente di mattina anticipa di un’ora il ciclo sonno veglia. A seconda del momento della giornata in cui si pratica attività motoria, si regola il nostro orologio biologico. A stabilirlo sono alcuni ricercatori delle Università di San Diego, della Arizona State University e Della California.

sleepath-300x200 Di giorno o di sera? Così l'attività motoria modifica il tuo orologio biologicoSecondo i ricercatori, inoltre, fare attività fisica alle 7 di mattina o tra le 13 e le 16 anticipa di un’ora il proprio ciclo sonno veglia, mentre esercitarsi dalle 19 alle 22 lo sposta di un’ora più avanti. Invece, nessun effetto si nota quando l’esercizio fisico è praticato tra l’1 e le 4 di notte e alle 10 di mattina. Questi risultati sono indipendenti dal genere e dall’età dei partecipanti. Per lo studio, sono stati reclutati 101 soggetti, monitorati per una durata massima di cinque giorni e mezzo. I partecipanti allo studio hanno corso su un tapis roulant per un’ora al giorno, ciascun soggetto in un orario ben preciso della giornata.

Appurato scientificamente ciò, a voi la sceltaper il migliore  l’allenamento durante la giornata… o nottata!

Il tapis roulant è l’attrezzo per l’allenamento cardiovascolare più diffuso e usato. Ma sappiamo davvero come usarlo correttamente? In questo articolo-guida scopriamo i suoi benefici come allenarsi sul treadmill a seconda del proprio livello. Forniamo utili consigli per un allenamento ancora più sicuro ed efficace.

 

5169-11659725-300x300 Come allenarsi con il tapis roulant

I benefici della corsa sul tapis roulant

Dimagrire. Non ci sono dubbi: corsa e camminata sono gli esercizi fisici che permettono di bruciare più calorie e grassi. Tendenzialmente possiamo affermare che sul tapis roulant si bruciano più calorie rispetto alla corsa su strada in quanto la sudorazione è maggiore e quindi anche il dispendio calorico. Per simulare l’attrito/resistenza di una corsa all’aperto basta settare una pendenza dell’1-2%.Ovviamente il dispendio calorico aumenta in proporzione alla velocità e alla distanza percorsa, che però vanno scelte in base alle proprie condizioni fisiche.

Tonificare le gambe e combattere la cellulite. Corsa e camminata coinvolgono soprattutto gambe, glutei e polpacci. L’esercizio giusto per tonificarli di più e combattere anche problemi di ritenzione? Diminuire la velocità e incrementare la pendenza, in modo da aumentare il tempo di lavoro (appoggio sul piede) sul tappeto e di conseguenza la contrazione dei muscoli e la circolazione del sangue.

Mantenere in forma cuore e articolazioni. L’allenamento cardiovascolare eseguito su un tapis roulant attiva la circolazione sanguigna e migliora l’efficienza cardiaca: il risultato è che avremo più resistenza e ci sentiremo meno stanchi quindi pronti ad affrontare tutti i nostri impegni giornalieri. Con questo tipo di allenamento, inoltre, terremo in attività le articolazioni, mantenendo quell’elasticità necessaria a prevenire infortuni o problemi causati dall’invecchiamento.

Centrare obiettivi diversi. Con il tapis roulant abbiamo la possibilità di gestire carichi di lavoro e velocità, creando percorsi di allenamento personalizzati. Possiamo farlo attraverso i profili o i livelli predefiniti dell’attrezzo, oppure lavorando sulla frequenza cardiaca o ancora con app dedicate. Tutto questo ci permette di allenarci per svariate esigenze: dalla perdita di peso alla preparazione di una maratona.

 

70274-10269151-300x300 Come allenarsi con il tapis roulantMetodo di allenamento

Aumentare la pendenza vi consente di allenare di più l’efficienza cardiorespiratoria e resistenza muscolare. Per eseguire un lavoro graduale, e non affaticarvi troppo, è consigliata una pendenza che arrivi a un massimo del 4% per la corsa e dal 5 all’8 % per la camminata. Vi suggeriamo inoltre di alternare fasi di pendenza e pianura, ogni 3-4 minuti.
L’allenamento giusto se cominciate adesso. Sul tapis roulant il corpo esegue un movimento simile a quello di una camminata o di una corsa su strada. Abbiamo utilizzato l’aggettivo simile perché comunque l’effetto dell’attività sul treadmill è diverso rispetto alla corsa outdoor: gli ammortizzatori, ad esempio, riducono l’impatto sulle articolazioni rispetto all’asfalto o al cemento, inoltre si allena maggiormente la concentrazione perché il piano d’appoggio è sempre piano e non si deve prestare attenzione alle insidie del terreno.
Per questi motivi il tapis roulant è consigliato a chi deve iniziare un’attività fisica da zero o riprendere a muoversi dopo tanto tempo. L’ideale è incominciare con la camminata per aumentare poi gradualmente l’intensità dell’esercizio. Per una camminata lenta settiamo la velocità entro i 5 km/h, se vogliamo effettuare una camminata veloce invece dobbiamo impostare tra i 5 e i 6,5 km/h. Mentre se vogliamo cimentarci in una corsa, allora la velocità dovrà superare i 6,5 km/h.
La corsa è consigliata se volete allenarvi intensamente e dimagrire, mentre la camminata se preferite tonificare. Qualsiasi sia il livello l’importante è eseguire sempre una fase di riscaldamento e concludere l’allenamento con alcuni esercizi di stretching. L’ideale è allenarsi tre volte alla settimana per un minimo di 30 minuti, cercando di essere costante per almeno 3 mesi.
L’allenamento per prepararsi alla maratona. Quello consigliato per prepararsi alla maratona si basa sul controllo delle intensità attraverso il monitoraggio della frequenza cardiaca.
Utilizzando i sensori posizionati sull’attrezzo o la fascia cardiaca si può impostare un esercizio basato su un battito cardiaco costante, che dev’essere almeno il 75% della frequenza cardiaca massima. Nelle sessioni successive, una volta che si è in grado di mantenere la stessa intensità di allenamento per 45 minuti, si può aumentare gradualmente la frequenza cardiaca (dai 5 ai 10 battiti per ogni progressione).

 

tapis-300x178 Come allenarsi con il tapis roulant

Consigli utili per un esercizio efficace

Le scarpe. Corsa outdoor e corsa indoor: possiamo usare le stesse scarpe? Fondamentalmente sì, ma se pensiamo di utilizzarle solo sul tapis roulant allora meglio optare per scarpe più leggere e meno ammortizzate perché la superficie di corsa del tappeto è già ammortizzata e meno dura dell’asfalto o del cemento. Di contro le calzature dovranno essere più strutturate e ammortizzate se vengono utilizzate anche per l’esterno.

La postura sul tapis roulant. Durante l’esercizio dobbiamo mantenere sempre una posizione eretta, guardare in avanti e non voltarsi per non correre il rischio di distrarsi e cadere. Risulta molto utile l’utilizzo dello specchio posizionato d’avanti al tappeto per guardarsi ed eventualmente cercare di correggere i propri errori durante la corsa. Chi ha un approccio più professionale alla corsa può sottoporsi all’analisi dell’appoggio del piede per capire lavorare meglio sulla propria postura: spesso questo servizio viene offerto gratuitamente nei negozi specializzati sul running o altrimenti ci si rivolge a un podologo.

L’idratazione è sempre importante. A seconda della temperatura e dell’umidità dell’ambiente in cui si corre, che sia in palestra o a casa, bere è comunque fondamentale. Ricordiamoci quindi di portare con noi una borraccia con acqua o altra bevanda: sui treadmill troveremo comodi alloggiamenti dove riporla.

Alla fine dell’allenamento. Per rilassare gradualmente i muscoli è bene terminare l’esercizio con 5 minuti di camminata lenta (velocità consigliata: 3 km/h) seguita da 10 minuti di stretching a terra o in uno spazio libero.

Nel mondo l’81% degli adolescenti tra 11 e 17 anni fa poca attività fisica, andando così incontro ad effetti negativi sulla salute con un rischio di morte maggiore del 20-30%. Sono le statistiche lanciate dalla World Health Organization su un tema, ahinoi, sempre più attuale.

In un documento aggiornato l’Organizzazione Mondiale della Sanità spiega come l’inattività fisica sia un fattore chiave per lo sviluppo di patologie cardiovascolari, diabete e cancro e afferma di star lavorando ad un nuovo piano d’azione globale, per ridurre del 10% la percentuale di persone inattive fisicamente entro il 2025. La sensibilità delle nuove generazioni rispetto alla cultura dello sport, del wellness e dell’esercizio fisico è fondamentale per assicurare un sostenibile sviluppo sociale ed economico per il futuro, soprattutto nello scenario in cui viviamo; le NCD (non communicable diseases, n.d.r.) causate esclusivamente dai cattivi stili di vita come sedentarietà, alimentazione scorretta, fumo e alcol – rappresentano infatti la prima causa di morte prematura al mondo.
Consapevoli dell’importanza di diffondere una cultura di salute e prevenzione, da oltre 25 anni Technogym e Wellness Foundation promuovono in tutto il mondo il wellness lifestyle come opportunità sociale a diversi livelli: per i Governi, che grazie a politiche orientate alla prevenzione possono abbassare i costi dell’assistenza sanitaria, per le Imprese che investendo in programma wellness per i propri collaboratori possono contare in uno staff più creativo e produttivo e per i cittadini che grazie al regolare esercizio fisico, possono vivere una vita più lunga e felice.

 

Technogym_Lets_Move_1-300x171 SOS Salute: i giovani sono sedentariUn mondo migliore è possibile

Per mettere in pratica questa importante strategia, Technogym ha lanciato la campagna globale Let’s Move for a better world, che fa leva sulla tecnologia e sui prodotti connessi Technogym per motivare le persone ad effettuare più movimento e condividerne il risultato con la comunità globale di Technogym in tutto il mondo, che oggi conta circa 40 Milioni di persone in 100 Paesi. La mission della campagna è di diffondere la consapevolezza dei benefici del regolare esercizio fisico attraverso una sfida aggregante, divertente e stimolante. In pratica, circa 1000 centri fitness di 30 Paesi e wellness di tutto il mondo si sfideranno a colpi di MOVES, l’unità di misura del movimento.

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a chiamare lo 0835.1973570 o di recarvi direttamente presso la reception del Club.

Che sia alto oppure basso,
che sia magro oppure grasso,
che sia brutto oppure bello,
molto arguto o picchiatello,
non importa e sai perché?

Per tutti i bimbi è grande come un RE! Lui è stato, è e sarà,
Ora e per sempre, il loro PAPA’!

Sabato 17 marzo – PROVA DI RESISTENZA

Sudare, divertirsi e scaricare tutta l’energia negativa per stare bene, cioè allenarsi partendo dal corpo per arrivare alla mente con il raggiungimento di mete e sfruttando l’energia della musica questo è Group Cycling.

Tonifica i muscoli delle gambe e delle braccia e apporta benefici al sistema cardiocircolatorio e respiratorio.

Un vero viaggio guidato con cambi marcia, di percorso e di ritmo, coordinando i movimenti e imparando la concentrazione.

Cinquanta minuti di pedalata intensa tutti in gruppo con il fantastico Flavio e con un unico obiettivo

Orario previsto ore 16:30.

Costo: 15,00 € con birra al bar a fine lezione e tanto altro.

Massimo 15 partecipanti.

 

Giorni 17-20 marzo – ESPERIENZA PROFONDA

La conoscenza profonda di se stessi e l’allenamento a un buon dialogo interno sono le condizioni migliori per affrontare la vita quotidiana.

Prova l’esperienza di respirare sott’acqua, questo è il percorso emozione:

  • Preparazione teorica con cenni di principi di fisica e chimica e sul funzionamento delle attrezzature;
  • Preparazione pratica dell’attrezzatura tecnica;
  • Vestizione in acqua e spiegazione sulla modalità d’uso della attrezzatura;
  • Inizio con respirazione in superficie con attrezzature;
  • Prova di respirazione sott’acqua per alcuni minuti;
  • Si passa all’azione, passeggiata sott’acqua con la sensazione di assenza di gravità (prova di immersione);
  • Relax con effetto energizzante e distensivo in vasca idromassaggio;
  • Drink alla frutta di fine esperienza.

Costo € 12,00.

Massimo 10 partecipanti.

 

Lunedì 19 marzo – FINALMENTE RELAX

Non solo benessere per il fisico, ma anche per lo spirito, liberando il corpo dalle fatiche e dallo stress accumulato nella vita quotidiana.

Un PERCORSO BENESSERE esclusivo così composto:

Drink di benvenuto base frutta o yogurt alla frutta;

Idromassaggio risvegliamo il corpo contro lo stress;

o Bagno Turco purifichiamo il corpo e liberiamo i polmoni ammorbidiamo;       

Doccia Emozionale un percorso speciale poli sensoriale;    

o Fontana di Ghiaccio riequilibriamo la temperatura corporea, la pressione arteriosa e stimoliamo la circolazione sanguigna;

o Panca Riscaldata riposo e ancora relax nella calda atmosfera dell’area benessere;

o Sauna Finlandese eliminiamo le tossine e i metalli pesanti e rinforziamo il sistema immunitario;    

o Doccia Emozionale un percorso speciale poli sensoriale;    

o Fontana di Ghiaccio riequilibriamo la temperatura corporea, la pressione arteriosa e stimoliamo la circolazione sanguigna;

o Panca Riscaldata riposo e ancora relax nella calda atmosfera dell’area benessere;

o Zona relax totale adagiata su una chaise longue per gustarti una deliziosa     tisana;

Aperitivo Perfect Daddy (facoltativo).

COSTO SPECIALE: 29,00 € solo percorso. 35,00 € con aggiunta aperitivo

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a chiamare lo 0835.1973570 o di recarvi direttamente presso la reception del Club.

Unisciti a noi per la più grande campagna wellness per combattere l’obesità infantile e la sedentarietà. Contribuisci a donare i tuoi MOVEs e avere così la possibilità di regalare attrezzature sportive a un istituto scolastico di Matera.
La campagna dura dal 12 al 31 marzo, la prenotazione è obbligatoria ed è possibile effettuare UN UNICO INGRESSO GRATUITO e usufruire dei nostri attrezzi cardio in sala fitness.

Per chi invece desidera diventare un mover, partecipando ossia attivamente alla campagna più volte, lo staff Aqvaworld ha messo a disposizione un programma dettagliato che prevede:

• analisi strumentale della massa corporea (BIA) iniziale;
• programma di allenamento;
• consigli nutrizionali;
• analisi strumentali della massa corporea (BIA) finale;
• assicurazione.

Il costo del programma è di 30,00 € con un unico obiettivo: perdere 3kg di massa grassa! Non è previsto il servizio spogliatoio ed è necessario venire forniti di scarpe da ginnastica e un certificato medico.

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a chiamare lo 0835.1973570 o di recarvi direttamente presso la reception del Club.

PROGRAMMA DETTAGLIATO

LOCANDINA_LETSMOVE_7_03_18-2-1024x724 Let's move for a better world 2018

CALENDARIO

Lunedì 12:

  • Grande party di inaugurazione della campagna Let’s MOVE 2018 con musica e balli e drink alla frutta.

Martedì 13:

  • Tutti i soci del Club possono portare un amico e insieme donare MOVEs per una giusta causa.

Mercoledì 14:

  • Tutti i dipendenti del comune di Matera, compresi assessori e consiglieri insieme alle loro famiglie, sono invitati a donare MOVEs.

Giovedì 15:

  • L’Arma dei Carabinieri scende in campo per combattere l’obesità e la vita sedentaria.

Venerdì 16:

  • Giorno dedicato alle aziende che aderiscono alla campagna sociale. Titolari e dipendenti insieme per donare MOVEs.

Sabato 17:

  • San Patrizio: patrono d’Irlanda e del buon bere! Speciale pedalata di Group Cycling, prima della pedalata tutti sugli attrezzi cardio per donare MOVEs. A fine pedalata un bicchiere di birra a tutti i partecipanti. Tutti i partecipanti vestiti di verde.

Domenica 18:

  • Family day: famiglia a rapporto riunita per donare MOVEs. Per i più piccoli corsi di nuoto. Pedalata speciale di Group Cycling per tutti i papà e i Giuseppe con sorpresa finale. Tutti i partecipanti vestiti di azzurro. Inoltre tutti gli enti e i gruppi bancari sono invitati a donare MOVEs.

Lunedì 19:

  • Festa del papà con seduta di allenamento per donare MOVEs e prova subacquea.

Martedì 20:

  • La polizia municipale è invitata a prendere parte alla più grande campagna sociale del mondo del fitness per donare MOVEs insieme alle loro famiglie.

Mercoledì 21:

  • Festa di primavera: tutti vestiti di giallo che più giallo non si può. È il giorno giusto per organizzarsi con gli amici e donare MOVEs.

Giovedì 22:

  • Oggi è la volta della Polizia di Stato. Ora tocca a loro impegnarsi per una giusta causa donando MOVEs.

Venerdì 23:

  • Giorno dedicato alle aziende che aderiscono alla campagna sociale. Titolari e dipendenti insieme per donare MOVEs.

Sabato 24:

  • Giornata speciale dedicata alla multinazionale GLS che parteciperà con tutto il suo staff insieme ai propri clienti per donare MOVEs.

Domenica 25:

  • Family day: famiglia a rapporto riunita per donare MOVEs. Per i più piccoli corsi speciali di nuoto. Inoltre tutti gli enti e i gruppi bancari sono invitati a donare MOVEs.

Lunedì 26:

  • Continua il coinvolgimento con le Forze dell’Ordine. Oggi tocca alla Guardia di Finanza donare MOVEs per contrastare l’obesità infantile e gli stili di vita sedentari.

Martedì 27:

  • Giornata dedicata alle scuole. Tutti gli studenti sono invitati a sposare la causa donando insieme alle loro famiglie MOVEs. In particolare i destinatari del premio, il Liceo Classico Emanuele Duni e Artistico Carlo Levi di Matera, sono invitati a contribuire alla raccolta dei MOVEs.

Mercoledì 28:

  • Supereroi alla carica. Vieni travestito a donare i tuoi MOVEs, condividendo con noi risate e buonumore.

Giovedì 29:

  • Chiudiamo il ciclo “Forze dell’Ordine” con i vigili del fuoco. Anche loro daranno il contributo per combattere l’obesità e la sedentarietà.

Venerdì 30:

  • Altra giornata dedicata alle aziende che aderiscono alla campagna sociale. Titolari e dipendenti insieme per donare MOVEs.

Sabato 31:

  • Party di chiusura con musica dal vivo e drink alla frutta per tutti i partecipanti.

 

Scarica il manuale della campagna

Corriamo insieme per Matera

La mission di AqvaWorld è quella di aiutare le persone a vivere una vita migliore adottando uno stile di vita sano.

La stessa filosofia è adottata da Technogym, promotori del wellness in tutto il mondo.

Per questo motivo, per il terzo anno consecutivo, il Club AqvaWorld partecipa alla più grande campagna sociale contro l’obesità e lo stile di vita sedentario organizzata da Technogym: Let’s move for a better world.

La Technogym mette in palio attrezzature sportive da donare alle scuole della città.

L’obiettivo che ci prefiggiamo è quello di raggiungere i 3.000.000 di MOVES, dal 13 al 31 marzo 2017, per vincere l’attrezzatura messa in palio.

Partecipare è semplicissimo, scarica l’APP MyWellness di Technogym registrati, e prenota la sua seduta di allenamento (utilizzando anche l’APP AqvaWorld), inoltre tutti quelli che raggiungeranno i 10.000 MOVES, riceveranno un VOUCHER del valore di 100,00€ da spendere in AqvaWorld.

Per info e prenotazioni chiamare il numero 0835-1973570 oppure chiedere in reception.