Acqua-Fitness-Milano.jpeg-300x200 Acquafitness: benefici al sistema cardiocircolatorioPraticare attività motoria porta grandi benefici. Fare sport in palestra è senza dubbio utile. Ma cosa succede se tutti gli eserici venissero eseguiti in acqua a corpo libero o con l’ausilio di attrezzi piccoli e grandi? Si chiama acquafitness, la disciplina del mondo dell’acqua vissuto in verticale che ha lo scopo di migliorare forma fisica e donare benessere generale all’organismo. L’acqua come ambiente per fare esercizi porta con sé  numerosi vantaggi: oltre a essere un’attività divertente, è ottima alleata di chi vuole perdere peso. Fare sport in acqua, infatti, richiede molta più fatica e un consumo maggiore di calorie: i muscoli saranno più sollecitati e la persona arriverà ad avere una forma fisica ottimale.

Tra i benefici di questa pratica, oltre alla facilità con cui può essere eseguita, c’è prima di tutto il potenziamento muscolare, ovvero eseguire precisi movimenti che mirano a tonificare le diverse parti del corpo, anche grazie all’utilizzo di diversi attrezzi, come palette, pesi e tubi galleggianti, bike e tapis roulant. Un altro importante beneficio della ginnastica in acqua, riguarda il sistema cardio-respiratorio, che viene stimolato in modo equilibrato, allenando così il cuore, la resistenza e la respirazione.

acquagym.jpeg-300x225 Acquafitness: benefici al sistema cardiocircolatorioL’attività fisica in acqua, come appunto l’acquafitness, risulta molto utile per le persone con sclerosi multipla. Grazie alla diminuzione di gravità in acqua il peso del corpo è ridotto fino al 90% (quando l’immersione raggiunge il livello delle spalle). Questo fa sì che i movimenti risultino più facili da eseguire, lo sforzo fisico più sostenibile, e le articolazioni non vengano sollecitate eccessivamente. Inoltre, un aspetto da non sottovalutare è la temperatura dell’acqua mai superiore ai 27°/28° . Ciò permette di evitare un eccessivo aumento della temperatura corporea, che a volte può causare un peggioramento temporaneo dei sintomi della sclerosi multipla.

Nuotare è un toccasana! Il nuoto è uno degli sport con pochissime controindicazioni, il solo fatto di essere praticato in acqua lo rende ideale per chi ha problemi alle articolazioni e per chi rischia di averli, come gli obesi. Quando ci immergiamo in piscina il corpo perde, infatti, dal 50 al 90% del peso, perché è l’acqua a sostenerci. In compenso ne guadagnano cuore, linea e forza. Tra i vari sport il nuoto è uno dei più completi. Offre i vantaggi delle attività aerobiche, aumenta la forza e riduce la massa grassa a favore di quella muscolare. Inoltre, essendo eseguito in acqua, permette di non sovraccaricare le articolazioni.

In particolare:

  • migliora la capacità respiratoria;
  • favorisce il rilassamento;
  • ha effetti positivi sull’umore;
  • aumenta la resistenza, la forza e la flessibilità muscolare;
  • permette di bruciare molte calorie, a seconda dello stile praticato e del ritmo di allenamento;
  • non stressa le articolazioni, per cui è adatto anche alle persone obese o in presenza di problemi muscoloscheletrici.

Tuttavia se siete affezionate alle vostre chiome e non volete bagnarle senza però rinunciare ai benefici dell’acqua, una valida alternativa è l’acquafitness per restare toniche con l’ausilio di attrezzi quali il Power Circuit che coinvolge tutti i distretti muscolari, nelle quali vengono utilizzati il treadmill (tapis roulant specifico per acqua alternando corsa e camminata), la bike (specifica per acqua) e lo step.

aqquatix-usa-swimming-pool-exercise-.jpeg-300x169 Più toniche in acqua