bimbi in piscina
PERCHE’ IL NUOTO FA BENE AI BAMBINI ?

Contribuisce allo sviluppo armonico e completo della struttura ossea. È lo sport che più di ogni altro modella il fisico. Con il nuoto, come con la maggioranza degli sport, si aumenta la massa magra e si riduce la massa grassa. Si rafforzano i muscoli delle braccia, delle spalle e del dorso ottenendo, così, un portamento elegante e slanciato.

Per info e prenotazioni, chiama o messaggia con il numero 0835-1973570

BIMBO SOTT'ACQUA
NEONATALE
GIOCONUOTO
bimbi in piscina
BENEFICI DEL NUOTO PER I BAMBINI

Aiuta a tenere sotto controllo il peso corporeo e a prevenire l’obesità infantile.

Migliora la coordinazione, l’equilibrio e la conoscenza dello spazio.

Abbassa il livello di colesterolo. Diminuisce i livelli di glucosio nel sangue.

Aumenta la forza muscolare e la resistenza. Favorisce la socializzazione e la solidarietà.

Stimola la fiducia in se stessi e migliora la comunicazione con gli altri.

Da 0 a 3 anni

In questa fascia d’età il bambino non ha ancora sviluppato le competenze per stare in acqua da solo coordinando in autonomia i suoi movimenti. In questo caso si parla di acquaticità neonatale, si può praticare già a pochi mesi dalla nascita, ma sempre in presenza di uno dei genitori.

Dai 4 ai 6 anni

Già dai 4 anni si può parlare del nuoto come un’attività “formativa”. A 4 anni il bambino sviluppa le sue capacità di coordinazione, per cui può iniziare un percorso propedeutico allo sport.

Dai 6 agli 8 anni

Per un bambino, 6 anni rappresentano l’età giusta per iniziare ad acquisire le tecniche di nuoto. Un bambino che inizia a nuotare a questa età, dovrà necessariamente sviluppare prima le capacità di base (galleggiamento e respirazione) e poi imparare i vari stili.

Iniziare a nuotare a 10 – 14 anni

Superati i 10 anni si entra nella fase dell’adolescenza. Anche questa è un’età giusta per imparare a nuotare e godere dei benefici che il nuoto può apportare ad una corporatura in fase di crescita. Qui subentra una sensibilità diversa, legata più alle “paure” che un adolescente può provare se non ha mai frequentato un corso di nuoto: la paura dell’acqua, la paura del confronto con altri compagni, la paura della novità. Superato questo aspetto emotivo, 10 – 14 anni sono un’età ancora buona anche per iniziare il nuoto agonistico, soprattutto se si ha già una buona dimestichezza con l’acqua e con le tecniche di base.

Condividi questa pagina!

Vedi anche...