Si chiama hydrobike ed è un’attività fisica ad alta intensità che si svolge su una cyclette in piscina. È simile allo spinning solo che, a differenza di quest’ultimo, si esegue in acqua, consentendo di bruciare moltissime calorie, può essere eseguita come unica attività oppure all’interno di un circuito di Power Circuit, ha una durata di 50 minuti e si svolge a ritmo di musica.

Pedalare su una cyclette collocata in una piscina dall’acqua bassa, questo è, in sostanza, il principio alla base dell’hydrobike. In realtà questa attività è molto di più: divertente, intensa e super alla moda, permette di mantenersi in forma senza rischiare di mettere a rischio articolazioni e muscoli. Vediamo insieme quali sono i suoi benefici.

  • Fa consumare un buona quantità di calorie. Questa specie di spinning in acqua è una fra le attività di resistenza più allenanti perché impone un buon livello di intensità aerobica. Grazie alle lezioni sempre divertenti e cariche di adrenalina, quasi non ci si accorge che in realtà si stanno bruciando molti grassi.
  • La cyclette è collocata in una piscina indoor, ciò vuol dire che si può praticare questa attività in qualsiasi condizione atmosferica.
  • È un’attività aerobica che allena i muscoli, il fiato e l’apparato cardiovascolare, proprio come la corsa, il nuoto e il ciclismo. Le lezioni in sella alla bike aumentano la forza di gambe e core senza sviluppare in modo eccessivo la muscolatura degli arti inferiori.
  • Rinforza in particolare i muscoli della parte bassa del corpo (i quadricipiti e i femorali), ma anche i glutei e gli addominali. È possibile però allenare anche la parte alta del corpo, come detto all’inizio di questo articolo, se abbinita all’interno di un circuito durante una sessione di Power Circuit.
  • L’hydrobike è perfetta per i neofiti del fitness perché, essendo un’attività che si svolge in acqua, non stressa le articolazioni e la colonna vertebrale. Inoltre, migliora la circolazione e la resistenza aerobica.
  • Aumenta l’ossigenazione dei tessuti. Ciò si traduce in gambe più toniche e meno cellulite. Insomma, le pedalate sulla bike acquatica sono un vero toccasana per la salute di tutto l’organismo.

Una lezione tipo parte solitamente con la fase di riscaldamento, la quale ha come obbiettivo quello di preparare il corpo allo sforzo fisico. Poi, inizia l’allenamento vero e proprio, il quale prevede vari livelli di intensità e l’utilizzo di numerosi attrezzi per allenare muscoli specifici del corpo. Infine, segue la parte di rilassamento finale in cui l’intensità aerobica si abbassa e l’allenatore propone degli esercizi di stetching per distendere la muscolatura.

Acqua-Fitness-Milano.jpeg-300x200 Acquafitness: benefici al sistema cardiocircolatorioPraticare attività motoria porta grandi benefici. Fare sport in palestra è senza dubbio utile. Ma cosa succede se tutti gli eserici venissero eseguiti in acqua a corpo libero o con l’ausilio di attrezzi piccoli e grandi? Si chiama acquafitness, la disciplina del mondo dell’acqua vissuto in verticale che ha lo scopo di migliorare forma fisica e donare benessere generale all’organismo. L’acqua come ambiente per fare esercizi porta con sé  numerosi vantaggi: oltre a essere un’attività divertente, è ottima alleata di chi vuole perdere peso. Fare sport in acqua, infatti, richiede molta più fatica e un consumo maggiore di calorie: i muscoli saranno più sollecitati e la persona arriverà ad avere una forma fisica ottimale.

Tra i benefici di questa pratica, oltre alla facilità con cui può essere eseguita, c’è prima di tutto il potenziamento muscolare, ovvero eseguire precisi movimenti che mirano a tonificare le diverse parti del corpo, anche grazie all’utilizzo di diversi attrezzi, come palette, pesi e tubi galleggianti, bike e tapis roulant. Un altro importante beneficio della ginnastica in acqua, riguarda il sistema cardio-respiratorio, che viene stimolato in modo equilibrato, allenando così il cuore, la resistenza e la respirazione.

acquagym.jpeg-300x225 Acquafitness: benefici al sistema cardiocircolatorioL’attività fisica in acqua, come appunto l’acquafitness, risulta molto utile per le persone con sclerosi multipla. Grazie alla diminuzione di gravità in acqua il peso del corpo è ridotto fino al 90% (quando l’immersione raggiunge il livello delle spalle). Questo fa sì che i movimenti risultino più facili da eseguire, lo sforzo fisico più sostenibile, e le articolazioni non vengano sollecitate eccessivamente. Inoltre, un aspetto da non sottovalutare è la temperatura dell’acqua mai superiore ai 27°/28° . Ciò permette di evitare un eccessivo aumento della temperatura corporea, che a volte può causare un peggioramento temporaneo dei sintomi della sclerosi multipla.